Sommario:
I comportamenti additivi, pur nella loro notevole varietà, sono riconducibili tutti a meccanismi disfunzionali simili, che si riverberano in ultima analisi, a carico dei sistemi modulatori principali.
In particolare, il deficit dopaminergico , a cui fa seguito quello endorfinico, tenderà a stimolare l’assunzione coatta di comportamenti che hanno tutti una stessa matrice e cioè la ricerca compulsiva dell’eccesso.

Psicomeostasi - Dott. Fernando Gallorini - Arezzo - cel 320 0684804
Powered by Gellus Soluzioni -- Hosting by InitZero

Creative Commons License